[H/C] Faust & Elettra, card


Questa è la prima di una serie di “Card” in cui anticipo un po’ il design dei personaggi. Ci vorrà tanto tempo davvero per il setup di Heaven Cage! L’ho già postata ovunque… tranne che qui, e mi sembra stupido 😛

La colorazione è fatta coi copic, appena appena aggiustata con SAI, e mi dicono che ha uno stile molto da copertina di manga. Forse ho finalmente trovato il mio media ideale… BTW la giacca di Elettra dovrebbe essere verde, ma non ho ancora comprato i copic verdi XDDDD

PreviewCard1

[H/C] Faust o Orfeo? Elettra-alternative version?


Schizzi da call center. Tra un vaffanculo ricevuto e l’altro, sto facendo vari schizzi su moleskine e foglietti vari… non sono estremamente quality quindi non scandalizzatevi se ci sono casini anatomici-però non vi frenate, fatemeli notare.

Di seguito una versione alternativa di Elettra, o più probabilmente la grafica per un nuovo personaggio. Ho centomila schizzi di personaggi femminili, pochissimi maschili =_=

othercharacter

Questa era iniziata come una bozza di illustrazione per il primo capitolo della light novel, che, con ogni probabilità, pubblicherò su MangaKugan. Un Faust con l’occhio bendato mi attira, dà più originalità al suo aspetto: un abito pacchiano da principe, una benda da pirata e una voce degna di Orfeo. Inoltre, anche se il nome Faust continua a suonarmi figo, sono combattuta: il nome Orfeo sarebbe MOLTO più adatto al personaggio… però mi richiederebbe di cambiare anche il nome di Margarethe. Also, Elettra è un nome che sta lì solo perchè suona bene. Insomma, se devo dare senso ai nomi sono fottuta. Mi sa che Faust resterà insensatamente Faust.

faust#2

Versione più “principesca” di Faust. Notare che l’ho ringiovanito rispetto alle prime bozze… la posa sarebbe col petto in fuori: quando ho disegnato il “manichino” era ok, coi vestiti sembra strana.

faust#1

Elettra in technicolor


 

Vi presento Elettra, l’eroina di questa storia. ….Eroina…?

Prima che critichiate il disegno: no, non è quality. E’ uno schizzo coi colori piatti, l’ho fatto giusto per vedere finalmente la mia bimba a colori, e per vedere se questi colori le stanno bene(eee quante volte ho detto colori? COLORI!). Pare di sì. Potrei fare qualche aggiustamento ma la palette bene o male resta questa… vi potreste chiedere: perchè un tale pugno nell’occhio? Semplice, i suoi colori si basano su quelli dell’asso di bastoni delle carte napoletane:

Vedete? Ora immagino sia più facile per voi comprendere il design.
Il significato di questa carta è fallicahdgag*cough*, e per TRASLATO è venuta fuori la “creatività” (guarda tu che giro…) tra i significati di questa carta. Indica anche forza, volontà, buona riuscita. Forza, volontà, creatività? Sono tutte componenti dell’Imago! Niente di meglio per Elettra, che ne ha a dismisura.

Elettra è piccina picciò fisicamente, ma è un fascio di nervi. Se sapessi disegnare propriamente, potreste vedere tonnellate di schizzi in cui è mostrata al massimo del suo dinamismo: bozzetti in prospettiva nei quali scatta verso l’avversario e mette in mostra la sua agilità e forza.

Peccato io non sappia fare un cazzo.

Comunque.

A livello caratteriale è cupa, rabbiosa e determinata, razionale e intelligente. Fa piani su piani, combatte fino allo sfinimento, e sempre fino in fondo. Nasconde un lato ESTREMAMENTE emotivo e fragile, sopporta un peso troppo grande.

Il suo “Impiego” è Faber, il Fabbro. Forgia armi sempre diverse col suo martello-anche quello a tema “assodibastonesco”, già realizzato-devo solo postarlo. All’inizio Mistral e Hermes, i suoi compagni di squadra, fanno una gran fatica a capire la sua classe. Il suo elemento è il fuoco(con cui, perlappunto, forgia le armi).

Character Song: Quando – Subsonica

[H/C] rough character drafts


Nel mio perpetuo progettare errepigì, eccomi finalmente con le sprite finite dei miei personaggi. Purtroppo nessuno di essi ha il costume che avevo progettato inizialmente, posterò poi delle illustrazioni con i concept originali.
Ovviamente mi sono divertita a fare anche dei rapidi schizzi a mezzobusto dei medesimi… che ne pensate?

[H/C] Elettra: early design


Encaged Heavens, ormai modificato in un più fresco Heaven/Cage, è il titolo della mia storia originale, destinata a un mix di media (o forse a nessuno). Per il momento vorrei indirizzarla, tra le altre cose, verso la nobile arte del making (alias, gli rpg fatti con RPG Maker, nella fattispecie adottando il VX ACE).

Riguardo Elettra, la mia protagonista, avevo generato due design(uno spontaneo, uno ricavato da un chara), sottoposti al giudizio di RPG2S. Questi hanno scelto, senza dubbio alcuno, il mio primo design!

Ispirata a Giotto(di KHR) e a Rei(di Beyblade) esteticamente e… all’asso di bastoni. Avrete poi più dettagli quando inizierò a scrivere le vere e proprie schede dei personaggi, per ora mi sto studiando ancora solo l’estetica ;D

Elettra, Mistral


Incredibile come dei concept possano cambiare nel tempo. Basta un’oretta libera, un foglio bianco e un po’ di ispirazione, e vengono fuori dei sorprendentemente buoni design. Sono stata sorpresa io stessa dalla riuscita di questi personaggi, perchè è la prima volta che mi diletto nell’invenzione di costumi! Mi sembra di starci prendendo la mano, ma al lettore lascio il giudizio >_<

Elettra, Cannoniera. Le ho dato un camice da laboratorio (cannoniere->calcolo della traiettoria->fisica/ingegnera) arricchito da fasce su avambracci e vita, e fibbie altrove. Sotto il camice c’è un completo aderentissimo ma semplice. Quando il camice si strappa, appare il completino che le dà maggior dinamismo e fanserviceosità °_°; Il disegno completo dell’outfit è sul mio taccuino… Le armi sono dei cannoni/fucili/artiglieria dal design molto fantasioso. L’aspetto schizzato sarà mantenuto anche in un eventuale manga-illustrazioni per rendere l’idea della materializzazione instabile (tutto viene creato grazie all’immaginazione nella storia. Vorrei approfondire il concetto di ispirazione come “potere trainante” a Neuralia…)

L’aspetto ricorda dannatamente Giotto, o almeno il mio modo di disegnarlo, e giuro che la cosa non è stata volontaria. Faust ricorda Cozart. E la cosa ha anche senso. Ma per la miseria, ricado nei luoghi comuni dei doujinka alla prima storia originale. xD

Mistral. Il simbolo del team, a proposito, è una stella a quattro punte (ma potrei passare al pentacolo per omaggiare i subsonica). Il vestito ricorda una tunica greca molto liberamente interpretata. E’ un revival dei miei primissimi disegni in stile manga “autonomi”: dopo aver copiato guerriere sailor per anni, tentai alle medie, per la prima volta, l’ideazione di personaggi miei… e ritengo di essere ancora vagamente a quei livelli.xD Ad ogni modo, i miei primi personaggi avevano la tunica, e degli occhi squadratissimi…

Materializza frecce (vedi sopra) e le lancia senza arco. Ha un corpo molto più minuto rispetto a Elettra.